Paolo Costa

A tempo perso

Sono nato a Milano nel 1962, come avevo sempre desiderato. Dal 2007 sono docente a contratto all’Università di Pavia (corsi di laurea in Comunicazione e in Filologia Moderna). Dal 2020 insegno anche in Raffles Milano Istituto di Moda e Design. Mi interessa in particolare il rapporto fra tecnologia e cambiamento sociale. Ho scritto su giornalismo e cultura digitale e sulla trasformazione delle pratiche di lettura nell’ecosistema dello schermo. Sono tra i fondatori di Spindox (società di consulenza che si occupa di trasformazione digitale) e di Betwyll (startup che sviluppa soluzioni di edutech). Combatto solitario la mia battaglia contro gli «al fine di».

The background is the message: semantica e pragmatica dello sfondo

La situazione comunicativa della videoconferenza, realizzata con dispositivi come Zoom, Meet, Teams, Webex e altri, attribuisce allo sfondo notevole rilevanza. Da un lato lo sfondo ha una funzione denotativa, ossia significa quello che mostra, ed è dunque parte integrante della narrazione visuale che mettiamo in scena. Dall’altro lato esso ha una funzione pragmatica, ossia fa […]

Lettura profonda: non buttare il digitale con l’acqua sporca

Le neuroscienze ci mettono in guardia: la lettura profonda è in pericolo. Occhio però alle conclusioni affrettate. Il rischio è di vedere il problema nel supporto materiale (e- book vs. carta) anziché nel complesso dell’esperienza. Qualche appunto, a margine dell’incontro ‘La lettura profonda. Capire, connettere ed elaborare: quello che i ragazzi disimparano con internet e […]

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin