Giornalismo e ipertelevisione (9)

Rai News ha annunciato per questa sera la messa in onda, alle 20.30, del reportage televisivo “Afghanistan operazione Badger”. Il servizio, realizzato da Ettore Guastalla e Carlotta Ricci, mostra il lavoro svolto dalle truppe italiane nella zona del Gulisan, alla ricerca di alcuni pericolosi capi talebani. “Afghanistan operazione Badger” è stato presentato dalla Rai come esempio di giornalismo embedded. Guastalla e Ricci sono stati infatti aggregati ai nostri militari di stanza laggiù. Il ministero della Difesa non si è limitato ad autorizzare le riprese, ma ha collaborato attivamente con Rai News, mettendo a disposizione alcune telecamere e le registrazioni video effettuate dal cielo con un drone.

Di giornalismo embedded abbiamo cominciato a parlare oggi, nell’ambito della nona lezione del corso su Giornalismo e ipertelevisione. Di seguito riporto il materiale presentato in aula:

Diceva Robert Capa, icona del fotoreporter di guerra: “se le tue foto non sono abbastanza belle, significa che non eri abbastanza vicino”. Ma il giornalismo embedded fa bene o male all’informazione? E, soprattutto, quali strategie narrative è portato ad adottare un reporter aggregato a una delle parti in conflitto? Non vi è il rischio che, rispecchiandosi nel destino del soldati al suo fianco, perda quelle doti di obiettività che il pubblico si aspetta? Fornire una risposta definitiva a queste domande non è semplice.

Combat camera

Due anni fa Richard Lance Keebe e John Mair hanno curato, nel volume Afghanistan, War and the Media: Deadlines and Frontlines, una raccolta di testimonianze che ci aiuta a considerare pericoli e opportunità del giornalismo embedded. Stuart Ramsey, per esempio, postula la possibilità di un “honest embed”. Non è vero, sostiene Ramsey, che aggregarsi a una delle parti in conflitto impedisca al giornalista di dispiegare uno sguardo più ampio sullo scenario di guerra, fino a comprendere anche il punto di vista dell’altra parte.

Nel caso di Guastalla e Ricci, giudicheremo. “Afghanistan operazione Badger” sarà oggetto di un lavoro di analisi che cercheremo di svolgere nei prossimi giorni in Università.

 

Aggiornamento (16/03/2012):

Ieri sera l’atteso reportage non è andato in onda.

Aggiornamento (18/03/2012):

Con due giorni di ritardo, “Afghanistan, Operazione Badger” è stato alla fine proposto da Rai News ed è ora disponibile in Rete. Riportiamo qui sotto il reportage, condiviso su YouTube:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin