Per una carta dei diritti dei lettori

Nei giorni scorsi Ordine dei giornalisti, Federazione della stampa e Società Pannunzio hanno deciso di sottoscrivere una dichiarazione comune che apre la strada a una Carta dei diritti dei lettori. Sarebbe una novità assoluta per l’Europa e un passo in avanti decisivo per la libertà d’essere informati. Ecco il testo della dichiarazione:

L’Ordine nazionale dei giornalisti, la Federazione nazionale della stampa e la Società Pannunzio  per la libertà d’informazione hanno convenuto sulla necessità di adoperarsi per assicurare una maggiore trasparenza nel mondo dei giornali e di inaugurare una nuova fase che rivendichi i diritti dei lettori. Per raggiungere un risultato soddisfacente occorre che i lettori, destinatari delle notizie, acquisiscano maggiore potere di controllo e di interferenza. Indro Montanelli, maestro di generazioni di giornalisti, sosteneva che il lettore era il suo vero padrone. Troppa grazia, di questi tempi: ma, certo, chi compra il giornale deve essere rispettato e quindi preso maggiormente in considerazione. In particolare, i rappresentanti delle tre organizzazioni hanno discusso sulla necessità di istituire un “giurì d’onore” (previsto dalla legge in discussione in Parlamento) che dovrebbe consentire una soluzione rapida dei contenziosi, senza il ricorso al Tribunale penale e civile. Inoltre hanno analizzato lo Statuto dei Diritti dei lettori preparato dalla Società Pannunzio e hanno espresso l’esigenza di pervenire quanto prima a una Carta dei diritti dei Lettori e a questo scopo di istituire al più presto una commissione ad hoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Integration by Acurax Wordpress Developers
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin