A.A. 2016-17 (CIM): Il futuro della lettura

Il futuro della lettura

Il corso vuole riflettere sui cambiamenti che interessano la pratica della lettura letteraria, per come essa si va configurando nell’ecosistema del libro digitale, sulle perdite e sui guadagni rispetto all’esperienza del libro tipografico e sulle conseguenze culturali e sociali di tali cambiamenti. L’insegnamento si sviluppa lungo i seguenti nuclei tematici:

  • Che cosa vuol dire leggere
  • Testo letterario e lavoro del lettore
  • Testo, intertestualità e letteratura
  • Ipertestualità
  • Lettura come esperienza sociale
  • Dispositivi di lettura
  • Piattaforme di social cataloging / social reading

.

Bibliografia d’esame

Paolo Costa, #Letturasenzafine. Il futuro del testo nell’era social  (Milano, Egea, 2017).

 

Calendario

Il corso, di 30 ore, si svolgerà dal 6 marzo al 6 aprile 2017 nei giorni di lunedì dalle 9 alle 11, martedì e giovedì dalle 11 alle 13.

 

Sede delle lezioni

  • Lunedì 9-11, Aula Disegno
  • Martedì 11-13, Aula 400
  • Giovedì 11-13, Aula 400

 

Appelli di esame

Tutti gli esami si svolgeranno presso il Collegio Nuovo (via Abbiategrasso 404, Pavia). Gli appelli già calendarizzati, relativi alla sessione estiva, si svolgeranno in queste date:

  • 30 maggio 2017, con inizio alle ore 8.30 e prosecuzione il 31 maggio
  • 13 giugno 2017, con inizio alle ore 8.30 e prosecuzione il 14 giugno
  • 27 giugno 2017, con inizio alle ore 8.30

Gli studenti saranno interrogati secondo l’ordine di iscrizione all’appello. Non contattatemi per chiedere deroghe a tale regola.

 

Sede e orario di ricevimento

Ricevo su appuntamento tutti i martedì, dalle 9 alle 10, presso lo Studio Ex Angelini (Dipartimento di Studi Politici e Sociali, primo piano). Il ricevimento è sospeso in occasione degli appelli d’esame e nel periodo delle lezioni. Eventuali variazioni di sede verranno tempestivamente comunicate. Si raccomanda in ogni caso di contattarmi preventivamente via email.

 

Bibliografia di approfondimento

I seguenti testi costituiscono utile materiale di approfondimento, ma il loro studio non è richiesto per la preparazione della prova d’esame.

Giosuè Allegrini, Lara-Vinca Mastrini (a cura di), Visual Poetry. L’avanguardia delle neoavanguardie, Milano, Sikra, 2014.

Roland Barthes, Il grado zero della scrittura, Torino, Einaudi, 1982; ed. or. Le degré zéro de l’écriture, Paris, Éditions du Seuil, 1953

Jay David Bolter e Richard Grusin, Remediation. Competizione e integrazione tra media vecchi e nuovi, Milano, Guerini, 2003; ed. or. Remediation: Understanding New Media, Cambridge, Ma, The MIT Press, 1999.

Italo Calvino, Se una notte d’inverno un narratore, «Alfabeta», I, 8, dicembre 1979, 4-5.

Ruggero Campagnoli, Yves Hersant (a cura di), Oulipo. La letteratura potenziale (Creazioni Ri-creazioni Ricreazioni), Bologna, Clueb, 1985; ed. or. La littérature potentielle (Créations Re-créations Récréations), Paris, Gallimard, 1973.

Carlo Cetti, La lingua si perfeziona e progredisce tendendo a brevità (Teoria del brevismo), Como, Edizioni Il Ginepro, 1946.

Paola Cillo, Bruno Busacca, Irene Scopelliti, David Mazursky, How Do Financial Constraints Affect Creativity?, «Journal of Product Innovation Management», 31, 4 (dicembre 2013) 1-14.

Umberto Eco, Lector in fabula: la cooperazione interpretativa nei testi narrativi, Milano, Bompiani, 2002(7).

Stanley Fish, C’è un testo in questa classe? L’interpretazione nella critica e nell’insegnamento, Torino, Einaudi, 1987; ed. or. Is There a Text in This Class? The Authority of Interpretive Communities, Cambridge, MA, Harvard University Press, 1980.

Michel Foucault, Che cos’è un autore?, in Scritti letterari, Milano, Feltrinelli, 1971; ed. or. Qu’est-cequ’unauteur?, «Bullettin de la Société Française de Philosophie», 63, 3 (luglio-settembre 1969), 73-104.

Hans-Georg Gadamer, Verità e metodo, Milano, Bompiani, 2004; ed or. Wahrheit und Methode: Grundzüge einer philosophischen Hermeneutik, Tübingen, Mohr, 1960.

Gérard Genette, Palinsesti. La letteratura al secondo grado, Torino, Einaudi, 1997; ed. or. Palimpsestes. La Littérature au second degré, Paris, Éditions du Seuil, 1982

Gerarde Genette, Soglie. I dintorni del testo, Torino, Einaudi, 1989; ed. or. Seuils, Paris, Éditions du Seuil, 1987.
Wolfgang Iser, L’atto della lettura. Una teoria della risposta estetica, Bologna, Il Mulino, 1987; ed. or. The Act of Reading: A Theory of Aesthetic Response, Baltimore and London, The Johns Hopkins University Press, 1978.

Kenneth Goldsmith, Uncreative Writing: Managing Language in the Digital Age, New York, Columbia University Press, 2011.

Henry Jenkins, Fan, blogger e videogamers: l’emergere delle culture partecipative nell’era digitale, Milano, Franco Angeli, 2008; ed. or. Fans, bloggers, and gamers: exploring participatory culture, New York, New York University Press, 2006.

Henry Jenkins, Cultura convergente, Milano, Apogeo, 2007; ed. or. Convergence culture: where old and new media collide, New York, New York University Press, 2006.

George P. Landow, L’ipertesto. Tecnologie digitali e critica letteraria (a cura di Paolo Ferri), Milano, Bruno Mondadori, 1998; ed. or. Hypertext 2.0. The Convergence of Contemporary Critical Theory and Technology, Baltimore, The Johns Hopkins University Press, 1994.

Sonia Lombardo, Narrativa in 140 caratteri. Genesi della twitteratura, Los Gatos, Ca, Smashwords, 2013

Lev Manovich, Il linguaggio dei nuovi media, Milano, Olivares, 2002; ed. or. The Language of New Media, Cambridge, Ma, MIT Press, 2001.

Lev Manovich, Software Culture, Milano, Olivares, 2010.

Lev Manovich, Software Takes Command, New York, Bloomsbury Academic, 2013.

Jane McGonigal, La realtà in gioco. Perché i giochi ci rendono migliori e come possono cambiare il mondo, Milano, Apogeo, 2011; ed or. Reality Is Broken: Why Games Make Us Better and How They Can Change the World, New York, Penguin, 2011.

Oulipo, Atlas de littérature potentielle, Paris, Gallimard, 1981.

Guido Paduano, Il testo e il mondo. Elementi di teoria della letteratura, Torino, Bollati Boringhieri, 2013.

Cesare Segre, Avviamento all’analisi del testo letterario, Torino, Einaudi, 1985.

Paul Ricoeur, Dal testo all’azione. Saggi di ermeneutica, Milano, Jaca Book, 1989; ed. or. Du texte à l’action. Essais d’herméneutique II, Paris, Editions du Seuil, 1986.

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin